Cagliari dall’alba al tramonto | Episodio II […la sera…]

Nel caso in cui vi foste persi l'inizio della nostra giornata a Cagliari, date un'occhiata al primo articolo!

Non appena sentite un leggero languorino, la location migliore per godersi il pranzo è sul mare. E il mare, a Cagliari, si raggiunge in pochi minuti di guida dal centro, e ogni distanza è ben servita dei mezzi pubblici. Ad aprire gli otto chilometri di candido arenile è il promontorio de La Sella del Diavolo: la leggenda narra che Lucifero, messo in fuga dagli angeli, scappando in groppa al suo destriero avesse perso la sella. Il famoso lungomare del Poetto, com’è il nome della spiaggia dei cagliaritani, è costellato di piccoli chioschi in cui assaggiare un buon piatto di mare, una insalata fresca o, se è autunno, una degustazione di ricci freschissimi da uno dei banchetti dei pescatori.
 

Cagliari - Sella del Diavolo
 

Rifatevi gli occhi e rinfrancatevi con l’aria salubre e frizzantina del mare limpido che bagna la costa, dimenticate stress, impegni, perdete il conto dell’ora. Respirate, passeggiate, e respirate ancora. E solo quando vi sentirete soddisfatti e pronti per la prossima tappa, ora la destinazione è la via Roma, sottostante i famosi portici chiari che scorrono paralleli al porto. Potete scegliere se percorrerla lato porto, curiosando fra le barche di ogni dimensione e colore, oppure sul lato adiacente ai negozi, i bar e le gelaterie. Dipende dalle vostre tentazioni! Risalite il Largo Carlo Felice fino alla famosa Piazza Yenne, altro solito ritrovo cittadino e cuore della movida notturna: questa bella piazza si scorge da lontano per la statua cangiante dedicata al sovrano Carlo Felice, che da le spalle ad un’altra zona molto frequentata, il Corso Vittorio Emanuele. Qua pullulano ristoranti e pizzerie per tutti i gusti, anche vegetariani (La Terra di Mezzo), oltre che pub e localini notturni. 
 

Cagliari - Veduta dal Bastione Santa Croce
 

Ma non è qui che ci fermiamo stasera. Per cena, infatti, si va nel rione di La Marina, antico quartiere popolare che cinge il porto, divenuto negli ultimi decenni crocevia multietnico e centro pulsante della night-life in città. Nelle notti d'estate e quelle più miti d'inverno, i dedali della Marina si affollano di persone di tutte le età che cominciano la serata nei ristorantini tipici, nelle piccole taverne o perfino nelle gastronomie etniche profumate di kebab, per poi proseguire la serata nei localini che costellano il rione. 
 

Cagliari - Tramonto


 

E per concludere questo itinerario come farebbero le persone del luogo, assaporate un bicchiere di mirto o limoncello, saporiti liquori ad alta gradazione e dal potere digestivo, in una delle piccole, deliziose cantine di questo quartiere.  A cui nel frattempo vi sarete affezionati al punto da volerci tornare ancora. Cin cin!

 

Carlotta Comparetti è una blogger sarda. Dopo gli studi di giornalismo a Londra, oggi ha base tra Cagliari e Berlino e collabora con magazine e blog in Italia e all’estero. Coordina Lollove Mag, rivista online che racconta la contemporaneità culturale in Sardegna, e racconta storie colorate su YESEYA e Sardinia Lovers.
 

Hotel suggeriti a Cagliari
Maison Miramare Boutique Hotel
T Hotel
La Villa del Mare
Hotel Nautilus

Photo Credits: Sella del Diavolo: Comune di CagliariBastione Santa Croce: SantiMB.Photos, Sunset: Efilpera.
Scarica la Guida Viaggio della Sardegna >
Scopri le nostre offerte >

INSTAGRAM

...

FACEBOOK

...

TWITTER

...
FOLLOW   @Charming_Italy

METEO

...
Siete qui >
Cagliari dall’alba al tramonto | Episodio II […la sera…]
Cerca Hotel
Cerca Hotel