Costa Smeralda

Scarica la Guida Viaggio della Sardegna >
L’estremità nord-orientale dell’isola ha il volto sontuoso della Costa Smeralda, fatto di spiagge incantevoli e scenari di rara bellezza, boutique prestigiose e atelier artistici, locali esclusivi ed eventi internazionali.
Il consorzio Costa Smeralda venne istituito negli anni ’60 allo scopo di promuovere lo sviluppo turistico del territorio, attraverso la valorizzazione del patrimonio naturalistico dell’area. Formalmente i confini del consorzio andrebbero limitati a un tratto costiero appartenente al comune di Arzachena, ma si tende a estendere tale limite a Porto Rotondo, Poltu Quatu, Baja Sardinia e Cannigione.
Storico emblema del turismo di lusso, oggi la Costa Smeralda continua ad attrarre personaggi del jet-set internazionale e viaggiatori in cerca di servizi di alta qualità, ma è sempre dello smeraldo intenso del suo mare che si finisce per innamorarsi.
 
 
Da non perdere in Costa Smeralda
La movida
 
Dove dormire in Costa Smeralda
Dagli anni ’60 la Costa Smeralda è sinonimo di turismo d’élite. Dal resort di lusso ai piccoli hotel di charme, dal grand hotel alle ville esclusive: oggi il territorio offre diverse soluzioni, capaci di offrire servizi di alto livello e location da mozzare il fiato.
 
Quando visitare la Costa Smeralda
È nei mesi centrali dell’estate che si accende la celebre Vita Smeralda, quando la costa si anima di eventi e serate esclusive e le banchine accolgono un’instancabile sfilata di yacht. Gli amanti del mare non possono di certo farsi sfuggire lo spettacolo della bassa e media stagione, quando il glamour lascia spazio a spiagge deserte e natura incontaminata.
Scarica la Guida Viaggio della Sardegna >