Arcipelago della Maddalena

Scarica la Guida Viaggio della Sardegna >
Scopri le spiagge e come visitare l’Arcipelago 

L’Arcipelago della Maddalena si trova nella costa nord-settentrionale della Sardegna , al largo della Costa Smeralda. E’ costituito da 7 isole maggiori (La Maddalena, Caprera, Budelli, Santo Stefano, Santa Maria, Spargi, Razzoli) e da diversi isolotti minori, bagnati da un mare meraviglioso e trasparente.

   

Tra le isole maggiori, Caprera è diventata famosa per aver ospitato Garibaldi durante il suo esilio: la sua casa è oggi una casa museo aperta al pubblico. L’Arcipelago della Maddalena è stato dichiarato Parco Nazionale nel 1994 ed è sicuramente una delle zone più belle e incontaminate della Sardegna.

    

 Le numerose spiagge e calette dell’Arcipelago sono note per la loro limpidezza e molto apprezzate dai turisti, sia italiani che stranieri.

Spiagge



Cala Corsara è considerata una delle più belle: si trova nell’Isola di Spargi ed è caratterizzata da una spiaggia bianca finissima e da un mare cristallino. È  raggiungibile solo via mare. 

La Spiaggia Rosa , nell’isola di Budelli, è senz’altro la più affascinante: prende nome dal caratteristico colore rosa della sabbia, dovuto allo sbriciolamento dei gusci di piccoli animali marini. 
Riparata dai venti ed immersa nella natura, Cala Spalmatore è tra le spiagge più conosciute ed attrezzate di La Maddalena. Ideale per famiglie e per gli amanti dello snorkeling, si estende tra due promontori di roccia dai colori rosati. Nella parte meridionale dell’isola, la spiaggia Testa del Polpo, o Capocchia du Purpu prende il nome dalla sembianze simili ad un polpo della roccia a riva. Le acque sono basse, ideali per far nuotare i bambini. Più nascosta dalle strutture alberghiere, Monte d’Arena si trova nella parte nord di La Maddalena. Un sogno per chi ama i luoghi selvaggi e tollera venti forti.

Piccola ma di grande fascino è la spiaggia di Cala Coticcio, nell'isola di Caprera. È difficile accedervi via terra. Sempre sull’isola si trova la Spiaggia del Relitto che ospita i resti di una nave che in passato consentiva il trasporto del carbone. 
 
Nell’isola poco affollata di Santa Maria, dove abitano poche decine di persone tutto l’anno, si trova una Cala dal medesimo nome, raggiungibile solo dal  mare. La spiaggia vanta acque di colore azzurro e una vegetazione circostante tipica della macchia mediterranea. A fianco di Santa Maria, divisa da uno stretto canale marino profondo meno di un metro, è presente l’Isola di Razzoli. Nell'Isola di Santa Maria si trova La Casitta una delle pochissime dimore di Lusso dell'Isola.

Se vi trovate in questa zona, visitate Cala Lunga, una insenatura dalle acque limpide, con poche zone di sabbia che intervallano le rocce levigate. 

Grand Hotel Ma&Ma, La Maddalena               

Le numerose escursioni in barca proposte sono l’ideale per scoprire l’Arcipelago e apprezzare le sue bellezze naturalistiche. Oltre che, naturalmente, per immergersi nelle sue splendide acque.   

Visitare l’Arcipelago de La Maddalena


 
Visita all’Isola La Maddalena: traghetti partono ogni giorno da Palau. La spesa media è di 20 euro per un auto e due persone. Arrivati, si può visitare il paese, le spiagge e la casa di Garibaldi, generale che unificò l’Italia prima divisa in comuni.
 
Visita all’Arcipelago La Maddalena: due sono le possibilità per esplorare tutte le isole in barca: un tour organizzato o il noleggio di un gommone. I tour durano una giornata intera e comprendono le seguenti tappe: spiaggia di Cala Corsara all’Isola di Spargi, spiaggia di S. Maria a La Maddalena, Spiaggia rosa all’Isola di Budelli, visita al centro storico di La Maddalena. Si viaggia su barche da più di 50 persone. In alternativa, esistono tour anche con gommoni da 12 persone.  
 
Si può inoltre noleggiare un gommone di bassa cilindrata da guidare in autonomia anche senza patentino nautico.  
 
 
 
Scopri di più sulla Sardegna: scarica la guida gratuita dell'Isola!
Scarica la Guida Viaggio della Sardegna >