I 15 posti da visitare in Sardegna

Scarica la Guida Viaggio della Sardegna >

 

La Sardegna è spesso definita un piccolo paradiso nel cuore del Mediterraneo. Le sue coste e le sue candide spiagge ne sono l’emblema, ma ci sono numerosi luoghi e infinite sfaccettature che vale la pena scoprire. "I 15 posti da visitare in Sardegna" sono un utile promemoria sui luoghi da non perdere durante una vacanza sull’Isola. Tutti sono ideali per un soggiorno in coppia o in famiglia, anche se alcune escursioni potrebbero essere faticose per i più piccoli.

 

Posti in Sardegna

 

 

1) Giara di Gesturi e Nuraghe di Barumini


La Giara, situata nella Sardegna centromeridionale ospita una specie molto rara in Italia e Europa di cavallini selvatici chiamati i “Cavallini della Giara” e un parco composto di boschi di querce da sughero e macchia mediterranea. L'area riveste una notevole importanza in quanto dimora di monumenti archeologici come il celebre nuraghe di Barumini, chiamato anche “Su Nuraxi” e dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 1997.  I nuraghi sono torri difensive che si trovano su tutta l’isola, caratteristiche per la loro forma di tronco di cono e realizzate con grossi macigni a secco.  

Dove dormire? Antica Locanda Lunetta (Mandas)

Giara di Gesturi e Nuraghe di Barumini
 

2) L'Arcipelago della Maddalena


Composta da 7 isole maggiori l’arcipelago della Maddalena è un altro patrimonio dell’Umanità dell’Unesco (dichiarato nel 1994) della Sardegna. Le sue acque sono limpide e pulite e accolgono ogni anno appassionati di snorkeling alla ricerca di fondali incontaminati nel Mar Mediterraneo. Si possono effettuare delle escursioni da mezza giornata o giornata intera in barca, che permettono di visitare delle piccole spiagge e calette raggiungibili solo via mare, dalla natura ancora incontaminata e dalla bellezza mozzafiato. uesti tour solitamente comprendono la visita dell'Isola di Spargi; di Budelli, dove ammirare la famosa spiaggia rosa; di S.Maria; di Caprera ed infine della Maddalena. In alternativa si può noleggiare un’auto sull’isola de La Maddalena per un tour indipendente e avventuroso delle spiagge locali. Gli amanti del mare puro e incontaminato possono scegliere l’hotel 5 stelle Grand Hotel Ma&Ma, nella costa sud occidentale dell’isola, a soli 350 metri dal mare. Per un soggiorno più intimo e privato, La Casitta è la scelta ideale: offre un servizio familiare e attento ed è unaa delle poche ville nella piccola isola di Santa Maria.

Dove dormire? Grand Hotel Ma & Ma 

L'Arcipelago della Maddalena

 

Stai pianificando una vacanza? Contattaci >

 

 

3) La spiaggia di Chia


Dominata dall’omonima torre, visibile da tutte le sue spiagge, Chia deve la sua popolarità alla limpidezza delle sue acque, che bagnano la costa di Chia per circa 6 Km. Nella zona di Chia si può visitare l’area archeologica di Nora, di origini puniche, considerata la più antica città della Sardegna. L’area di Chia si estende fino a Capo Spartivento, il secondo lembo di terra più a sud dell’isola, dove si trova lo spettacolare Faro di Capo Spartivento, un faro tuttora funzionante adibito a guesthouse di lusso.
Dove dormire? Chia Laguna, Hotel Aquadulci e Faro Capo Spartivento
 

La spiaggia di Chia
 

4) Golfo di Orosei


Il Golfo di Orosei, nella Sardegna centro-orientale è uno degli angoli più belli della Sardegna. Famoso per le Grotte del Bue Marino, fatte di stalattiti e stalagmiti che si riflettono nelle acque regalandoci giochi di luci strabilianti. Il Golfo comprende Paesi noti per i loro prodotti gastronomici, di artigianato e per la presenza di aree archeologiche tra cui Tiscali e Serra Orrios, l’area carsica denominata Supramonte, le foreste di Suttaterra e Ghivine alle pendici marine del Supramonte; il fiume Cedrino; la Gola di Su Gorroppu nel cuore del Supramonte, è il canyon più profondo dell’isola e uno dei più profondi in Europa ed infine uno spettacolare paesaggio marino (Cala Mariolu, Cala Sisine, Cala Goloritzè, Cala Biriola, Cala Fuili, Cala Luna).
Dove dormire? Hotel Nascar e Lanthia Resort (Santa Maria Navarrese)
 

La gola di Su Gorroppu
 

5) Alghero


Situata nella costa nord occidentale, mostra ancora oggi le tracce del suo passato Catalano, di cui ha infatti conservato l'uso nella variante algherese in una minima percentuale. La cittadina vanta un suggestivo centro storico in stile gotico che include la Cattedrale di Santa Maria, Palazzo Guillot e la Chiesa di San Francesco del XIV secolo, il Museo del Corallo e una lunga insenatura naturale che si affaccia sul mare smeraldo.
Dove dormire? Villa Mosca Charming House (Alghero)
 

Alghero
 

6) Bosa


Situata nella costa nord occidentale, ha il fascino romantico delle città di fiume e un ricco bagaglio di tradizioni tuttora in vita. D’impatto è il quartiere storico della città, fatto di case variopinte che si arrampicano sui fianchi del colle, dominato dal castello dei Malaspina, dal nome della famiglia Toscana che lo ha fatto edificare nel XII secolo. Il Castello lo si può scorgere dallo storico Ponte Vecchio di Bosa, considerato tra i 30 ponti più belli d’Italia.
Dove dormire?  Corte Fiorita (Bosa)

Bosa

CONTROLLA DISPONIBILITÀ

 

7) Le grotte di Nettuno


Le grotte più importanti della Sardegna si trovano ad Alghero e sono dedicate al Dio Nettuno. Si estendono per circa 6km e sono state scavate in milioni di anni dall’acqua dolce. Si possono raggiungere con il traghetto oppure tramite una scalinata di circa 600 gradini, che offre delle viste spettacolari sul mare e sulla costa.
Dove dormire? Bienestar Maison de Charme e Inghirios (Alghero)
 

Le grotte di Nettuno

 

8) I Murales di Orgosolo e il Museo di Mamoiada


Mamoiada e Orgosolo sono due tradizionali posti in Sardegna che si trovano nel cuore dell’isola, in Barbagia, nella provincia di Nuoro. Orgosolo è nota per i suoi Murales (circa 150), mentre Mamoiada per le sue tipiche maschere del carnevale: le potete scoprire tutte, assieme a molte altre, nel Museo delle Maschere Mediterranee del paese.
Dove dormire? Hotel Su Gologone (Oliena)

I Murales di Orgosolo e il Museo di Mamoiada
 

9) Carloforte


Ha circa 6.400 abitanti ed è l’unico comune dell’isola di S. Pietro, nella costa sud-occidentale della Sardegna. E’ un posto tranquillo, molto piacevole, con piccole e graziose spiagge e strette affascinanti viuzze, un dialetto proprio che è una variante del Ligure, testimonianza della sua storia, unica in Sardegna

Carloforte
 

10) Cagliari tra quartieri storici mare


Domina la città l’antico quartiere di Castello, un quartiere fortificato medievale in collina situato al di sopra del resto della città. Importanti anche i quartieri storici di Stampace (quartiere di borghesi e mercanti), la Marina (quartiere di pescatori e marinai) e Villanova (quartiere di pastori e contadini). Il Bastione di San Remy è uno dei simboli della città, ubicato nel quartiere di Castello, dalla terrazza del Bastione si può ammirare la splendida cornice della città e l’affascinante porto marittimo.
Tra le attrazioni: la Cattedrale di Cagliari del XIII secolo, il Museo Archeologico Nazionale che espone manufatti dall'età nuragica all'era bizantina, ceramiche romane e La Basilica di Nostra Signora di Bonaria.
Tra i siti archeologici degno di nota è l’Anfiteatro romano ed infine doverosa è una sosta al Poetto, spiaggia della città che si estende per circa 8 chilometri, a partire dal panoramico promontorio de La Sella del Diavolo.
Dove dormire? Hotel Villa Fanny, La Villa del Mare e T-Hotel (Cagliari)

Cagliari tra quartieri storici mare
 

11) Castelsardo


La cittadina di Castelsardo è un affascinante borgo medioevale incluso nell’elenco de “I borghi più belli d’Italia”. Dalla cima del Castello dei Doria, che domina la città, ammirerete lo splendido panorama del Golfo dell’Asinara sul quale il castello si affaccia.
Dove dormire? Bajaloglia Resort (Castelsardo)

Castelsardo
 

12) Villasimius


Tra i comuni più conosciuti del Sud Sardegna grazie alle sue gettonate località turistiche dalle acque cristalline, calette e lunghe spiagge dalla sabbia bianca perlata, tutto il paesaggio è immerso nella macchia mediterranea. Villasimius moltiplica la sua popolazione nella stagione estiva. Tra le spiagge più belle: Porto sa Ruxi, Campus e Campulongu, La spiaggia del Riso (così denominata proprio per i “chicchi” che la caratterizzano), Cala Caterina, l’incantevole Porto Giunco, la meravigliosa Punta Molentis e i fenicotteri rosa abitanti dei cieli che sovrastano la distesa di mare azzurro e limpido della miracolosa perla del Sud Sardegna.

Villasimius
 

13) Isola di Tavolara – Capo Coda Cavallo


Capo Coda Cavallo, nella Sardegna nord-orientale – Gallura, è una lingua di terra granitica che si estende in un tratto di mare riparato dall’imponente isola di Tavolara, dalle rocce di Molara e dall’isolotto di Proratora. Si tratta di un’area di 15.000 ettari di mare protetti per il loro valore naturalistico e per il livello di conservazione dell’ittiofauna, conservazione avvenuta grazie alle difficoltà di approdo. L’area naturale marina protetta di Punta Coda Cavallo è composta da tante insenature con scogliere e spiagge sabbiose immerse nella macchia mediterranea che emana profumi intensi, come la spiaggia de La Cinta, che si estende per circa 5 chilometri con una sabbia bianchissima. L’area marina di Tavolara-Capo Coda Cavallo è ideale per il diving.
 

Isola di Tavolara – Capo Coda Cavallo
 

14) Penisola del Sinis – Tharros


L'antico insediamento di Tharros sorge all'estremità Sud della penisola del Sinis. Fondata dai Fenici nell’VIII secolo a.C. nei pressi di un preesistente villaggio nuragico dell’età del bronzo, subì la dominazione cartaginese, romana, infine cadde sotto il dominio dei Vandali e dei Bizantini. La decadenza graduale portò all’abbandono del sito intorno all’anno 1050 d.C.
L’area è come un museo a cielo aperto davanti al mare: antiche strade, case, botteghe di epoca romana, il tempio e la necropoli sono tra le rovine che la Penisola del Sinis offre. In prossimità di questa area è possibile visitare anche la piccola Chiesa paleocristana di San Giovanni.

 

Penisola del Sinis – Tharros
 

15) Costa Verde – Marina di Arbus


Nel Sud-Ovest della Sardegna, tra monti ed arbusti forgiati dal vento, nella Sardegna più selvaggia ed isolata si sviluppa imponente per un’estensione costiera di circa 47 chilometri: la Costa Verde. Un susseguirsi di spiagge incontaminate, Piscinas con le con le dune di sabbia più alte d'Europa, scogliere che irrompono a picco su un mare dalle acque verdi, aperto e profondo amato dai surfisti più spericolati. Tramonti imperdibili  lungo questa costa, dove l’occhio si perde nel cielo che si tinge di rosa. Non solo mare nella Marina di Arbus: degni di visita i siti di archeologia mineraria di Montevecchio, Buggerru, Ingurtosu e quella di Porto Flavia a Masua, i faraglioni di Pan di Zucchero e la torretta difensiva di Torre dei Corsari. Nel paese di Arbus si trova il Museo del Coltello che possiede il coltello a serramanico più pesante del mondo.

Costa Verde – Marina di Arbus

 

La Sardegna è un luogo ideale di vacanza per le sue spiagge e per il grande patrimonio storico, culturale e naturalistico.  L’isola è percorribile da Nord (Santa Teresa di Gallura) a Sud (Chia) in auto in 5 ore prendendo la cosiddetta strada “Carlo Felice”. L’ideale è quindi concentrarsi sulla visita alle località limitrofe al proprio alloggio, e non perdersi almeno uno dei seguenti luoghi.

I migliori borghi antichi da visitare in Sardegna sono:
 
  • Castelsardo
  • Atzara
  • Bosa
  • Carloforte
  • Tempio Pausania
  • Baunei
  • Orgosolo
 
I migliori siti archeologici in Sardegna sono:
 
  • Il villaggio nuragico di Su Nuraxi (Barumini)
  • Le rovine di Tharros, città fondata dai Fenici, vicino a Oristano
  • Il Pozzo sacro di Santa Cristina
  • Il complesso archeologico di Pranu Muttedu con la più alta concentrazione di menhir e megaliti dell’isola
  • La foresta pietrificata di Martis
 
Le migliori spiagge in Sardegna sono:
 
  • Cala Mariolu - Punta Ispulgi - Baunei - Ogliastra 
  • Cala Spinosa - Santa Teresa Gallura – Olbia-Tempio
  • Cala Coticcio - Isola di Caprera – Olbia-Tempio
  • Tuerredda - Teulada – Cagliari
  • La Pelosa - Stintino – Sassari
  • Solanas - Sinnai – Cagliari
  • Scoglio di Peppino - Castiadas – Cagliari
  • Rena Majori-  località Rena Majore, Aglientu – Olbia-Tempio
  • Cala Goloritzé - Baunei – Ogliastra
  • Cala Domestica -  Buggerru – Carbonia-Iglesias
  • Su Giudeu - Chia, località Capo Spartivento – Cagliari
  • Spiaggia Rosa Budelli - Arcipelago di La Maddalena – Olbia-Tempio
  • Punta Molentis - Villasimius – Cagliari 
  • Cala Brandinchi - San Teodoro – Olbia-Tempio 
  • Porto Giunco - Villasimius – Cagliari
I posti romantici per coppie consigliati in Sardegna sono:
 
  • Capo Testa
  • Le spiagge di Villasimius e Chia
  • Costa Smeralda
  • Cagliari
  • Santa Teresa di Gallura
  • Miniera di Masua: Porto Flavia

I posti per famiglie consigliati in Sardegna sono:
 
  • Le spiagge di Villasimius
  • Nuraghe Su Nuraxi
  • Museo archeologico di Cagliari
  • Orgosolo, la città dei Murales
 
Scarica la Guida Viaggio della Sardegna >